Menu
2006-04-23 10-00-16-00

Monte Pollino

Parco Nazionale del Pollino, 23/04/2006

Siamo ormai al 23 di Aprile e non nevica da un po’, inoltre le temperature sono alte e quindi siamo partiti con la convinzione che la neve si fosse ridotta a qualche lingua qua e là. Il versante meridionale infatti appare dall’autostrada completamente sgombro dalla neve e quindi l’unica consolazione è che almeno non avremmo dovuto affrontare imprese titaniche per raggiungere con la macchina il punto di partenza! Salendo da Campotenese con l’auto ci imbattiamo in un vivace scoiattolo che saltella tra un ramo e l’altro di un faggio ancora spoglio. Ancora un po’ di strada e a 500 metri dal Rifugio De Gasperi ci troviamo di fronte ad una scena che mai ci saremmo aspettati: due escursionisti Andrea e Domenico con la macchina bloccata per la neve! Tirata fuori la loro macchina dall’impaccio grazie anche ad altri escursionisti sopraggiunti nel frattempo, decidiamo di lasciare lì la loro auto e di proseguire insieme. Raggiunto il Colle dell’Impiso (non senza difficoltà) cominciamo l’escursione dirigendoci verso Colle Gaudolino (mt.1684) percorrendo il sentiero alla base di Serra del Prete che si presenta ancora innevato ma che non ostacola più di tanto i nostri passi in quanto la neve è molto compatta. Giunti al Colle imbocchiamo il sentiero che sale lungo il versante occidentale di Monte Pollino fino a raggiungere la cresta SO (mt.1989). In questo tratto ancora in ombra la neve è ghiacciata e ci costringe a procedere con cautela in quanto il sentiero nella parte alta è abbastanza esposto. Raggiunta la dolina del Pollino la attraversiamo e raggiungiamo la cresta S dove ci dividiamo dal resto del gruppo che ha deciso di raggiungere Serra Dolcedorme, e cominciamo a salire in direzione della vetta di Monte Pollino (mt.2248). Il nevaio in vetta è ancora colmo di neve e il panorama sarebbe stato superbo se solo non ci fosse stata una leggera foschia a renderlo meno nitido. Ci rifocilliamo e cominciamo la discesa percorrendo la cresta SE fino alla Sella Dolcedorme (mt.1970) dove ci ricongiungiamo con Andrea e Domenico. Il canale di Malevento è ancora abbondantemente innevato e rende la discesa rapida e divertente. Mentre percorriamo il Piano di Pollino ci raggiungono anche gli altri escursionisti di ritorno dalla vetta del Dolcedorme e insieme intraprendiamo la via del ritorno. Ci fermiamo per una piacevole sosta alla fontana di Rummo e poi giù fino al Colle

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>